Olio novello 2018

Olio Novello 2018: una bellissima sorpresa

Un cammino lungo un anno

La raccolta delle olive quest’anno è andata benissimo. Erano anni che non si vedeva una stagione così prolifica e abbondante. I rami degli olivi pendevano carichi di olive sanissime, con i colori neri, verdi e i vari mèlange  di questi ultimi. L’ olio novello 2018 si preannunciava molto buono.

Quest’anno abbiamo avuto una bassissima presenza di mosca dell’olivo, l’insetto parassita che attacca le olive e ne provoca la caduta. Probabilmente i picchi di calore in estate e il clima secco di settembre hanno tenuto basso il numero di generazioni riducendo di molto l’impatto sulla raccolta di ottobre.

Olive sane e buone rese

Il caldo di settembre -che sembra diventare un elemento fisso dei nostri autunni- ha poi fatto maturare le piante più velocemente anticipando di fatto la raccolta di una settimana. Anche se gli ultimi giorni di raccolta sono stati effettuati sotto la pioggia si può dire che il morale è stato sempre alto per tutti i quindici giorni di raccolta. Già da subito si ipotizzava un Olio novello 2018 molto fruttato e precoce.

La raccolta delle olive è stata veloce ed efficiente. Il fatto di portare le olive ogni giorno al frantoio per essere molite è una garanzia che non si sviluppino muffe. La mancanza di principi di fermentazione ed è il requisito primario per un prodotto di alta qualità. Anche l’uso contenitori aperti per il trasporto delle olive e di contenitori in acciaio inox per lo stoccaggio dell’olio sono elementi essenziali in questo tipo di processo.

Le rese sono state tra le più alte degli ultimi anni. Le olive erano cariche di olio con rese superiori del 20-30% rispetto agli anni precedenti.

Arrivare al frantoio al mattino prestissimo, prima dell’alba viene ampiamente ripagato dalla produzione di un olio di qualità eccezionale che le analisi chimiche e  sensoriali in corso non potranno che confermare.

Il riposo del guerriero

Anche il colore, un verde brillante molto piacevole conferma il giusto equilibrio dei vari elementi e varietà di olive utilizzate.

Ora il nostro Olio extravergine d’oliva biologico riposa in attesa del risultato delle analisi. Una filtrazione leggera lo libererà dai residui microscopici e agli inizi di dicembre sarà pronto per essere imbottigliato. L’Olio novello 2018 farà il suo debutto come ogni anno nei regali natalizi e sulle tavole imbandite del giorno di Natale.

Leave a Comment

1 × 4 =

Hai bisogno di noi?

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci. Saremo lieti di risponderti.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

degustazioni miele biologico vismara